rotate portrait thanks

Nobile terra anticamente scelta


dai monaci olivetani,


esperti viticoltori.

Ripercorrendo l’antica via Francigena sulle orme dei pellegrini che si dirigevano a Roma, si giunge in uno dei borghi più autentici e unici nel cuore della Toscana, San Gimignano.
È proprio qui che, tra vigne, ulivi e querce centenarie, sorge Fattoria Abbazia Monte Oliveto. L’attuale tenuta deve il suo nome all’Abbazia, edificata nel 1340 dai monaci Olivetani, che la scelsero come posto ideale per la coltivazione della vite e degli ulivi. Qui la cultura del vino sembra perdere la sua origine nella notte dei tempi, infatti, per secoli sulle pendici dell’Abbazia è stato prodotto uno dei vini bianchi più noti sin dall’antichità, di cui illustri poeti, tra tutti Dante Alighieri, tessero le lodi: la Vernaccia di San Gimignano.
Il fascino di un luogo quasi fiabesco e la storia di un vino così pregiato incantarono la famiglia Zonin, che nel 1982 scelse di acquistare proprio qui un fazzoletto di storia e di bellezza.
Oggi la Fattoria Abbazia Monte Oliveto conta 35 ettari di terreno, di cui 20 dedicati alla produzione dell’uva autoctona della Vernaccia, 10 ettari destinati ad ulivi e 5 lasciati ad antichi lecci e cipressi.
In quest’angolo di terra senza tempo, con cura materna vengono realizzati solo prodotti tipici locali, come l’olio extra vergine di oliva ed il miele d’acacia. Ma il principe incontrastato del luogo rimane il vino, infatti, presso la Fattoria viene prodotta solo ed esclusivamente la Vernaccia di San Gimignano, il primo vino in Italia ad ottenere la Denominazione di Origine Controllata (1966), mutata poi, nel 1993, in Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

In aggiunta, nell'affascinante e confortevole agriturismo della tenuta, vivrete un’esperienza sensoriale unica nel suo genere, un soggiorno tra relax, natura e gusto.
Fattoria Abbazia Monte Oliveto è un luogo del cuore, dove scoprirete di avere sempre posseduto la vostra casa in Toscana.